Furtei

Furtei

ultimo aggiornamento: 04 giugno 2013

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 

Sindaco: Nicola Cau (dal 30/05/2013)
Abitanti: 1.690 (statistiche ISTAT 2011)
Posizione: 39°33'47" N - 08°56'55" E
Altitudine s.l.m.: 90 mt
Superfice: 26,10 kmq
Codice Istat: 92022
Codice Catastale: D827
Cap: 09040
Patrono: Santa Barbara (4 Dicembre)

Il comune di Furtei si trova al confine tra Marmilla, Trexenta e Campidano.  

La presenza di popolazioni fin dall'epoca nuragica è testimoniata dai resti di numerosi insediamenti nuragici, come quelli di Cummossariu, Bangius, Sa Conca Manna, Monte Cresia, Noraxiais e Su Bruncu 'e su sensu, oltre alle tracce d'antiche civiltà ritrovate nelle località di S. Salvatore e Su Bruncu 'e su testivigliu.

Lungo le strade del centro storico si affacciano alcuni edifici di pregio, quali la chiesa parrocchiale di Santa Barbara. Al suo interno è conservato un importante dipinto ad olio su tavolo di Antioco Mainas (XVI secolo) raffigurante la Crocifissione e una Dormitio Virginis settecentesca con il relativo corredo di vesti di broccato, sandali e corona d'argento. La chiesa in stile romanico di San Narciso sorge invece nella parte alta del paese, mentre quella campestre di San Biagio nella campagna in cui sorgeva il villaggio di Nuraxi. Furtei custodisce inoltre anche le piccole chiese di Santa Maria della Natività, San Sebastiano e della Sacra Famiglia.

Durante la terza settimana di agosto il paese celebra la festa di San Biagio, che si caratterizza per la partecipata e sentita “Torrada de Su Santu”, la processione che attraversa la campagna dalla chiesetta campestre fino al paese.

Nella settimana dall’8 al 15 settembre, si celebra invece la Vergine Maria.

San Narcisio è festeggiato durante 'ultima domenica di Ottobre e le celebrazioni si caratterizzano per la particolarità dei riti religiosi, tutti tenuti nell’antica lingua sarda campidanese (“s'arrosarieddu cantau”), per le degustazioni di caldarroste e vino novello e per la designazione della Prioressa del popolo con le sue giovani aiutanti, Is Priorisseddas.

Sito ufficiale del Comune di Furtei: www.comune.furtei.ca.it

Fonti
Statistiche ISTAT 2011:  http://demo.istat.it
http://www.comune.furtei.ca.it
www.sardegnaturismo.it/it/punto-di-interesse/furtei