Pauli Arbarei

Pauli Arbarei

ultimo aggiornamento: 20 marzo 2013

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 

Sindaco: Egidio Cadau (dal 16/05/2011)
Abitanti: 648 (statistiche ISTAT 2011)
Posizione: 39°39'46" N - 08°55'23" E
Altitudine s.l.m.: 136 m
Superfice: 15,10 kmq
Codice Istat: 92046
Codice Catastale: G382
Cap: 09020
Patrono: San Vincenzo (22 Gennaio)

Pauli Arbarei si trova in una pianura, adiacente a una vasta palude. Le numerose tracce di insediamenti di epoca nuragica sono ancora visitabili nella località Is Lapidas e nelle vicinanze del paese, dove si trovano il nuraghe Seneri e l'insediamento di Corti Baccas. Non mancano anche testimonianze preistoriche, in particolare dell'età del Bronzo: si contano tra queste ben nove nuraghi monotorri ed uno complesso.

Nei documenti risalenti al Medioevo il paese è citato con toponimi diversi: Pauli Arbarei, Arbaraghesa o Pauli Sitzamus, derivanti rispettivamente dal giudicato di appartenenza (Arborea).

Nelle strade del centro abitato di possono riconoscere le costanti tipologiche della Bassa Marmilla, come le abitazioni con “sa lolla” ed i loro alti muri in pietra. Il centro storico ospita le chiese di San Vincenzo diacono, di Sant'Isidoro e quella Sant'Agostino, in cui a fine agosto si tengono i festeggiamenti dedicati al santo omonimo.

Nel cuore del paese, realizzato nei locali dell’ex Monte Granatico, è possibile visitare il Museo della Donna, dedicato ai personaggi fantastici della mitologia femminile sarda. La mostra comprende installazioni visivo-sonore che ricreano un vero e proprio percorso labirintico, ispirato ai miti ancestrali legati alla figura femminile in Sardegna.

Sito ufficiale del Comune di Pauli Arbarei: www.comune.pauliarbarei.vs.it 

Fonti

Statistiche ISTAT 2011:  http://demo.istat.it
www.comune.pauliarbarei.vs.it
www.sardegnaturismo.it/it/punto-di-interesse/pauli-arbarei